salta al contenuto

29 novembre 2020

Procura della Repubblica

InfoWeb

  • Accessi unici: 910028
  • Pagine viste: 1289547
  • Utenti Connessi: 8
  • IP: 10.198.0.46

Multimedia

La Procura della Repubblica

L'UFFICIO ED IL SUO TERRITORIO

Si chiama Circondario l'ambito territoriale di competenza del Tribunale.

La Procura della Repubblica è l'ufficio titolare delle funzioni del "Pubblico Ministero" (P.M.).

Al P.M. la legge attribuisce una serie di compiti, il principale dei quali à la repressione dei reati mediante l'accertamento dei fatti che violano la legge penale, la richiesta al Tribunale di giudicare i responsabili e l'esercizio dell'accusa davanti al Giudice.

In linea generale il P.M. vigila sull'osservanza delle leggi, sulla pronta e regolare amministrazione della giustizia, sulla tutela dei diritti dello Stato, delle persone giuridiche e degli incapaci, richiedendo al Giudice, nei casi previsti, l'adozione dei necessari provvedimenti.

È connesso all'esercizio delle competenze in materia penale il compito di rilasciare una serie di certificati.

Oltre alla repressione dei reati l'ufficio del Pubblico Ministero svolge molte altre funzioni, tra le quali si richiamano, in materia civile, la facoltà di agire e cioè di iniziare procedimenti avanti al Giudice civile in molte ipotesi riguardanti soprattutto la tutela dei minori e degli incapaci, i fallimenti, le associazioni e fondazioni (per l'annullamento di delibere illegittime), etc. Per quanto riguarda le persone incapaci, particolare importanza assume la facoltà del P.M. di iniziare i procedimenti per interdizione o inabilitazione, facoltà che viene esercitata soprattutto quando non vi sono parenti o gli stessi non sono in condizione di dare inizio a detti procedimenti.

Il P.M. inoltre deve partecipare:
  • alle cause civili che egli stesso potrebbe proporre
  • a quelle in materia matrimoniale (separazioni e divorzi)
  • a quelle riguardanti lo stato civile e la capacità delle persone
  • in molti altri procedimenti civili previsti da singole norme di legge.
  • la vigilanza sulle libere professioni (notai, avvocati, commercialisti etc). Nei confronti degli iscritti a detti albi, ha il potere di dare inizio all'azione disciplinare.

L'Ufficio del P.M. cura, inoltre, una serie di altre attività ad esempio:
  • Apostille. Si chiamano "Apostille" le autenticazioni di firme apposte da notai e cancellieri su atti da presentare ad uffici ed autorità estere.
  • notifiche all'estero Notifiche di atti provenienti da autorità straniere.

Cerca...